Corteo ‘no piro’, appello bipartisan dalla politica

IMG 3808

Anche la politica è scesa in piazza oggi (13 ottobre) a Fornaci per dire no al progetto pirogassificatore Kme. Il corteo ha visto la partecipazione di: Sì Toscana a sinistra, Rifondazione comunista, Potere al Popolo, Partito Comunista Italiano sezione Lucca Valdiserchio, Lega montagne pistoiesi, Movimento 5 Stelle, Casapound, Confederazione di base unitaria Toscana, associazione sinistra unita per Montale.
Alla manifestazione hanno partecipato l’onorevole Riccardo Zucconi, l’onorevole Gloria Vizzini, il consigliere regionale dei M5s Gabriele Bianchi, il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Pietro Frati, Il sindaco di Barga Marco Bonini, il sindaco di Borgo a Mozzano Patrizio Andreuccetti, il sindaco di Fabbriche di Vergemoli Michele Giannini, il sindaco di Vagli Mario Puglia e il sindaco di Gallicano David Saisi.

“Come parlamentare eletto anche qua era mio dovere esserci .  commenta Zucconi – Sono qua per curare gli interessi dei cittadini, sono convinto di questo. Le 130mila tonnellate di pulper non si possono smaltire in una Valle è assurdo, dobbiamo continuare questa battaglia. Io continuerò a vigilare da Roma, sono sempre a vostra disposizione”.
Il sindaco Bonini ribadisce il no al pirogassificatore invitando Kme ad un tavolo per trovare una soluzione: “Siamo davvero tantissimi, siamo andati oltre le aspettative. Questa è una prima risposta a quelli che dicono che la maggior parte della Valle è favorevole a questo progetto. L’amministrazione comunale di Barga è qui al completo per ribadire l’ordine del giorno approvato in consiglio, lo stesso approvato dall’Unione dei Comuni della Garfagnana. Abbiamo una Valle unita. Siamo favorevoli all’investimento dell’azienda sul territorio, ci mancherebbe. Ben vengano le idee di rilancio. Siamo favorevoli anche la fatto che l’azienda cerchi una nuova piattaforma energetica per risparmiare, è un’azienda energivora. Ma la piattaforma energetica non possono essere i 130mila tonnellate di pulper l’anno che dalla piana di Lucca arrivano a Fornaci di Barga. Noi su questo siamo contrari e non faremo un centimetro di passo indietro. Non è vero che non abbiamo fatto proposte alternative, proposte che meritano di essere approfondite. Abbiamo parlato di cogeneratori a metano, che possono dare certificati bianchi. Abbiamo parlato anche di fotovoltaico. Le soluzioni alternative ci sono: invitiamo Kme ad un tavolo istituzionale per trovare la soluzione più consona per il bene del territorio”.
“Fa veramente piacere vedere questa grandissima presenza alla manifestazione – le parole del presidente dell’Unione dei Comuni Patrizio Andreuccetti -, è la cosa più bella di oggi. La dimostrazione della volontà dei cittadini di tutta la Valle di partecipare ed essere presenti. Siamo qua, tutti insieme, un segnale forte di compattezza di fronte a questo no. Io partecipo per alcune ragioni semplici: la prima è perché veramente per questo tipo di impianti mi sembra di essere nel film ‘Ricomincio da capo’, in cui il protagonista per un tot di giorni riviveva lo stesso tipo di giornata. Qui sono 15 anni che provano a realizzare un certo tipo di impianto sul nostro territorio. Nei primi anni 2000 a Borgo abbiamo fatto una battaglia per impedire la realizzazione dell’inceneritore, ci siamo riusciti. Oggi ci ritroviamo a parlare di un impianto simile: non possiamo che dire di no, siamo contrari. Ancora una volta, dopo 15, tutti insieme ribadiamo che questi impianti in Valle non li vogliamo. Dobbiamo trovare delle alternative reali, concrete, che esistano: il no è per trovare una strada diversa, per coniugare lavoro con la salute. La salute viene prima di tutto il resto. Dobbiamo lottare tutti insieme per vincere questa battaglia”.
Dopo alcune polemiche con la Lega, il sindaco di Vagli Mario Puglia ha partecipato all’iniziativa ribadendo un chiaro no al pirogassificatore: “Sarò sempre per il rispetto dei lavoratori dello stabilimento, io da piccolo abitavo a Fornaci di Barga perché i miei genitori lavoravano in quel complesso. Chi dice che questa manifestazione è contro i lavoratori è un bugiardo. Sarò sempre per mantenere i posti di lavoro, senza se e senza ma. Tutto il resto è strumentalizzazione”.

0

Potrebbero interessarti anche...